Lo Stemma

stemma nole

Ho scelto come stemma il “simbolo” stesso del francescanesimo, il T (tau) che accoglie le due mani crocifisse, Cristo e San Francesco, segno di una comunione e di una santità che si può raggiungere solo se si partecipa intensamente e con radicalità alla passione di Gesù, fino alla Crocifissione, per gustare anche la potenza della resurrezione (cf Ef 3,10); il mare e i monti su cui si erge il T simboleggiano la profondità e l’altezza della presenza di Dio che ci copre, ci innalza, ci avvolge e ci protegge, ma simboleggia anche la ricca e affascinate conformazione morfologica della Diocesi di Tursi-Lagonegro prima e di Cosenza-Bisignano ora, bagnate dal mare e costellate di vette e alture purissime.

Le due stelle, infine, evidenziano i due amori della mia vita, la mamma celeste e quella terrena, che mi accompagnano quotidianamente con amorevole tenerezza, oltre ogni mio merito e desiderio.